IL TEMPO VOLA #contemporaryart

IL TEMPO VOLA
acrilico, resina, metallo su legno
80X60

Così parlò Atena, dall’antica saggezza:
“Usa il tuo tempo con acuta e rapace lungimiranza, ché il volo troppo leggero ne pregiudica l’arrivo felice.”

Pubblicato in scrittura | Lascia un commento

Una parte di noi sa chi ci “appartiene”

MCM20027Gli amici veri, gli amori, incrociano per caso la nostra vita ma siamo noi a scegliere di continuare il nostro percorso proprio con loro e non con le altre casuali conoscenze. Perché sappiamo già che ci appartengono in qualche misura, e uso il verbo appartenere come certa gente del Sud, che parlando di un parente dice “mi appartiene”, ossia intuiamo dietro la loro faccia qualcosa che è anche in noi, o che stiamo cercando.
Razionalmente inspiegabile, allo stato attuale delle conoscenze. Ma la scienza è un tentativo di dare risposte a domande che prima non esistevano.

Pubblicato in scrittura | Lascia un commento

PENELOPE

2017 LEGAMI -62x53
opera: LEGAMI – tecnica mista su legno 62×53

Hai tessuto parole come fili
per vestire ostinati silenzi.
Di pietra lo sguardo che un giorno
l’ombra cucì di carezze
forre taglienti i suoi fianchi
che all’amore perduto eran nido.
Paziente Penelope attendi
Ulisse che tocchi le rive,
tradita ingannata memoria
a Eraklion perdesti il tuo fuso.

.

Pubblicato in arte, arte contemporanea, Farina del mio sacco, PITTURA, poesia, quasipoesie, scrittura | Contrassegnato | Lascia un commento

THE FLOATING PICTURES- POOR CHRISTOS

 

 

Questo il mio testo, che accompagna l’installazione “THE FLOATING PICTURES- POOR CHRISTOS” del Gruppo Evuz Art, di cui faccio parte insieme a Giordano Pagliai, Giuse Albani, Nicola Claudio Palermo, Paolo Vecchio, visibile nella collettiva “PELLE” che inaugura domani alle ore 18,00 presso la Sala Sotterranea del Castello Sforzesco di Vigevano:

Immagini che viaggiano incessantemente nel mare magnum del web, nei cataloghi, sulle locandine, sui profili dei social networks; quadri avvolti in pellicole trasparenti, in casse di legno, in cartoni protetti da pluriball e spediti di mostra in mostra, in cerca di improbabili estimatori; quadri da disimballare e risistemare sugli scaffali degli studi, in attesa di nuove destinazioni: di questo è costruita l’installazione “The Floating pictures” del Gruppo di Evuz Art.
Di questo perpetuo fluttuare di immagini l’arte contemporanea si nutre; di questo altalenante avvolgersi di pellicole e di speranze intorno ai quadri in partenza e l’accartocciarsi disilluso degli imballi da buttare vivono gli Artisti che non hanno abbastanza fortuna.

Pubblicato in arte, arte contemporanea, eventi, installazione, scrittura | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

“L’ART EST UNE PIPE – Le grand mensonge”

“L’ART EST UNE PIPE – LE GRAND MENSONGE” – acrilico e tecnica mista su mts 56×50

Questo è un omaggio a Magritte che, scrivendo “ceci n’est pas un pipe” poneva l’accento sul fatto che l’Arte è mimesi. Creando realtà illusorie si può perciò definire l’Arte “la grande menzogna”. In questo quadro, infatti, dove c’è scritto “Ceci est une pipe”, una finta pipa di pasta modellabile è inglobata nella resina, quindi pur apparendo a tutti gli effetti come una pipa, non potrà mai essere utilizzata come tale.
È un omaggio indiretto anche ad Agota Kristof, che sembra aver costruito tutto un libro intorno alla considerazione che  anche la letteratura è menzogna, come ipotizzo nella mia recensione di Trilogia della Citta di K.

 

 

Pubblicato in arte, Farina del mio sacco, letteratura, PITTURA, scrittura | Contrassegnato , | Lascia un commento

PELLE, l’evento

AR.CO. Associazione culturale

locandina PELLE

In quanti modi si può interpretare un tema? Sono infiniti gli stili, le tecniche,  le idee che possono nascere e svilupparsi da una parola, da un input.
Avremo modo di verificarlo una volta di più durante questa collettiva di arti visive, nata intorno alla parola PELLE: gli artisti che hanno aderito all’iniziativa hanno creato dipinti, sculture, fotografie, performance, installazioni.
Guest artist della manifestazione è il body painter di fama internazionale Guido Daniele, mentre l’introduzione al catalogo è stata curata dal critico di fotografia, grande fotografo a sua volta, Enrico Prada, che ha risposto alla call  usando in questo caso le parole al posto delle immagini.
Il vernissage dell’evento sarà aperto da una performance di Silvia Capiluppi e Cristina Pennati, con la partecipazione speciale della piccola Viola Caradonna.
Domenica 30 aprile si terrà un evento che parte dall’installazione di Pierangelo Russo, accompagnata da un video, per arrivare alle poesie di Agnese…

View original post 49 altre parole

Pubblicato in scrittura | Lascia un commento

La terra ti somiglia #quasipoesie #contemporaryart

Paesaggio di collina

PAESAGGIO – olio su cartone telato- 2001

La Terra ti somiglia
come la fredda terra
hai nascosto il fuoco
-nell’ipogeo profondo
lava ribollente sei-
feconda mi sorridi
Indicandomi il cielo.

Come l’asciutta terra
che la pioggia accoglie
tu ondulata collina
acqua benedetta cerchi,
negli occhi la promessa
di raccolto che sazia
di natura che splende.

Pubblicato in arte, arte contemporanea, Farina del mio sacco, quasipoesie, scrittura | Lascia un commento