Augusta Bariona per Il doppio-omaggio a Frida Kahlo- 20/9-5/10 #Milano Casa culture del mondo

Augusta
Opera: AUGUSTA BARIONA”Tra il doppio” C’è sempre una soluzione, la luce in mezzo.- Carta velina su tela

Se c’è una chiave di lettura nel lavoro di Augusta Bariona, quella chiave è la trasformazione, ossia l’andare oltre la forma, o meglio il vedere le cose attraverso la mutazione dell’oggetto investito dall’afflato creativo.
Bariona usa le carte, il colore, come il medium che traduce le assonanze e, spesso, le dissonanze, del suo mondo interiore. L’uso insistito delle veline nei più recenti lavori suggerisce proprio lo svelarsi e il successivo ammantarsi di valore estetico del nucleo emozionale da comunicare. Il rendere visibile i più intimi paesaggi attraverso la scelta dei colori e l’elaborazione manuale delle carte.
Il suo percorso artistico l’ha portata in maniera naturale a questo approdo.
“Augusta Mariateresa Bariona è nata a Milano, e in famiglia le è trasmesso l’amore per l’arte. Dopo la psicanalisi inizia un percorso di ricerca spirituale sistematico composto da varie fasi tra le quali le più importanti sono l’antroposofia e la meditazione.
La pittura di quel periodo è l’acquerello, le prime carte veline, i colori alimentari, dalla metà degli anni ’90 le tempere di grande formato. Tra le varie attività del periodo, anche dei “librini” con l’amico Alberto Casiraghi, edizioni PulcinoElefante
Prosegue con i collages e dal 2002 approfondisce le altre tecniche presso l’Accademia San Luca di Milano a indirizzo antroposofico. Inizia una serie di lavori ad olio ispirati alla Morte, all’Astrologia, all’Alchimia.
Nel 2007 crea una videoinstallazione: “la Divina Madre”, simbolica della trasformazione alchemica: brucia la maggior parte dei suoi lavori. Riparte l’anno dopo con il colore “Bianco” e il Suminagashi: la pittura giapponese sull’acqua.
Dal 2010 riprende il colore e l’uso delle carte veline studiando nuovi percorsi e nuove tecniche: sempre strettamente legati al simbolismo e all’approfondimento nella ricerca interiore.
Nel 2012 con Francesco Silvano Contiero, termina l’opera murale-monumentale “pioggia di Stelle” sita in Rosasco.”
L’elenco delle mostre personali e collettive è consultabile sul sito: http://www.augustabariona.it

Annunci

Informazioni su giuseiannello

Pecco in parole, opere (e omissioni). Tratto sul serio: pittura e scrittura
Questa voce è stata pubblicata in arte, PITTURA. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...