Le rondini non si scontrano mai, ossia gli emuli del Volo (il Fabio, niente a che vedere con il povero Icaro) @La_Stamberga

le rondini

LE RONDINI NON SI SCONTRANO MAI

Di Laura Di Gianfrancesco

Azzurra osserva il volo delle rondini: si librano alte e libere, con la leggerezza che solo un corpo senza peso può avere. Ognuna segue il suo percorso, vicina sì alle compagne che condividono quello stesso spazio, ma sganciata da qualsiasi obbligo di seguirne la rotta. E tutte hanno la capacità di non scontrarsi con gli altri componenti del gruppo, seguono una direzione comune senza mai entrare in rotta di collisione.
Laura di Gianfrancesco ci racconta la storia di Azzurra con uno stile molto contemporaneo, fitto di divertenti dialoghi mutuati dal quotidiano, ci parla soprattutto di donne, separate o in via di separazione, felicemente sposate ma sommerse da inderogabili incombenze quotidiane, di madri che hanno superato i sessanta ma sono decise a non farsi scippare dalla vita gli ultimi scampoli di felicità. Gli uomini, in questo libro, compaiono in secondo piano, relegati al ruolo di mariti; sono figuranti fedeli o  fedifraghi, belli e impossibili per scelte sessuali alternative, oppure determinati a fermare il volo delle “rondini”, come Marco il “trombamico” di Azzurra che a un certo punto vuole di più, perché lei “gli è entrata nel sangue”. Sono comunque sempre le donne che decidono nel libro di Laura Di Granfrancesco, come d’altronde avviene nella vita. Durante il loro viaggio si prendono la libertà di accettare i compromessi di un rapporto a due, oppure, come rondini solitarie, continuano il loro percorso senza la necessità di unirsi allo stormo.
Ho conosciuto l’autrice a una presentazione del libro: è certamente una ragazza simpatica, una neoquarantenne single con una grande passione per la lettura e la scrittura. In questo romanzo d’esordio la prosa di Laura Di Gianfrancesco si caratterizza per uno stile leggero, leggero, leggero…talmente leggero che potrebbe spiccare il volo ( ma potrei anche scrivere Volo, il Fabio) insieme alle sue rondini.

Annunci

Informazioni su giuseiannello

Pecco in parole, opere (e omissioni). Tratto sul serio: pittura e scrittura
Questa voce è stata pubblicata in letteratura, RECENSIONI LIBRI e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...