La scrittura e il ricordo

La rabbia dei ricordi Olio su tela 50 x 40 autore: Giuse Iannello

La rabbia dei ricordi
Olio su tela
50 x 40
autore: Giuse Iannello

Per scrivere di qualcosa, occorre che il ricordo sia sedimentato, altrimenti il racconto potrebbe apparire torbido.
Il tempo, come una spessa parete di vetro, ti protegge dal vento, dall’emozione che invadeva la scena. Pur essendo ancora partecipe,  hai la possibilità di vedere con più chiarezza perché i tuoi occhi non sono più disturbati dall’aria, i tuoi pensieri sono più concentrati. La rabbia di una sconfitta si potrà manifestare senza il laccio dell’educazione e del rispetto verso l’altro, il rispetto di te stesso si separerà dall’amore che provavi, l’amore ti apparirà per quello che era: un sentimento che può cambiare in meglio la vita, ma può anche sconvolgerla.

Annunci

Informazioni su giuseiannello

Pecco in parole, opere (e omissioni). Tratto sul serio: pittura e scrittura
Questa voce è stata pubblicata in Farina del mio sacco e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...