Quando nasce un libro

arrivo Congiunzioni

Nel mio nuovo romanzo, “Congiunzioni divergenti“, pubblicato per Giuliano Ladolfi editore, nella primissima pagina, c’è la dedica:
“A chi è parte di me”
e, nei ringraziamenti finali:
“Voglio inviare un pensiero riconoscente ai compagni di viaggio che fanno, o hanno fatto, un pezzo di strada con me. Insieme a loro, nel bene e nel male, sono diventata ciò che sono. Alcuni mi hanno solo sfiorata, altri sono diventati parte di me; tutti hanno lasciato una traccia.”
Proprio oggi, poche ore fa, il corriere mi ha recapitato le mie copie del libro appena stampato. E’ un’occasione speciale, un momento magico. Ripaga di tante ore rubate al riposo, al divertimento.
Chi ha già scritto un libro riesce a capire ciò che si prova nel vedere le proprie idee, le piccole invenzioni, le interminabili sessioni di revisione delle bozze, materializzarsi in un libro. Un banale oggetto di carta, poco più di duecento pagine, che però dicono tanto di me: del mio mondo, delle mie fantasie, dei miei pensieri.
Voglio condividere questa felicità con Voi che mi leggete. Anche Voi, in qualche modo, fate parte di me.

Annunci

Informazioni su giuseiannello

Pecco in parole, opere (e omissioni). Tratto sul serio: pittura e scrittura
Questa voce è stata pubblicata in Farina del mio sacco, letteratura, Libri e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...