Appunto n° 1 sulla mostra di Henri Cartier-Bresson, tra i tanti possibili.

Condivido e concretizzo due appunti mentali che mi sono segnata durante la visita alla mostra di Henri Cartier-Bresson, aperta fino al 5 luglio presso la II scuderia del Castello Sforzesco di Vigevano. http://www.comune.vigevano.pv.it/contenuti/eventi/henri-cartier-bresson.-immagini-e-parole
Oggi comincio con questo:

Messico 1934
Messico, 1934

“Se molte sono le cose che devo a Henri Cartier-Bresson, di una gli sono particolarmente grato: del suo essere totalmente immune dal sentimentalismo e dal pittoresco.
Guardate questa foto: vi si vede una donna con un bambino in braccio che dorme protetto da un velo. Soggetto rischioso. Ma quanto è lontana questa immagine dal plurisecolare fiume iconografico di “madri con bambino”, mieloso di sentimentalismo. Questa madre non rinuncia alla propria fiera individualità di donna; quel velo, ai miei occhi, sopratutto protegge il bambino, e noi, dal ricatto della retorica.” (Ferdinando Scianna)

La foto di Henri Cartier Bresson e il commento di Scianna che ho riportato, mi hanno richiamato alla mente questa foto di famiglia, scattata venticinque anni dopo quella di Bresson, e le parole di quest’altra madre, vestita ancora a lutto per la perdita della suocera:
“Non è che abbia mai desiderato dei figli, ma siete venute, e vi ho amate.”

le donne Iannello

A domani (forse).

Annunci

Informazioni su giuseiannello

Pecco in parole, opere (e omissioni). Tratto sul serio: pittura e scrittura
Questa voce è stata pubblicata in arte, fotografia, scrittura e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...