“Rime e rimandi”, fermoimmagine di parole

Rime_e_rimandi_Cover_for_Kindle

Non mi ritengo una scrittrice, tanto meno una poetessa. Anzi, diciamo pure che non lo sono affatto. Sono solo una cui, a volte, arrivano parole guardando il mondo attraverso i miei occhi o quelli degli altri. Parole che escono da sole, che in condizioni “normali” non pronuncerei mai. È l’inconscio che emerge, dando i propri significati secondo ciò che gli appartiene.
Come capita a tutti, d’altronde, ma io ho deciso che vale la pena di condividerli, questi significati, con più gente possibile. Ecco perché dipingo e scrivo.
Il mondo e la vita sono dentro a un libro che si può leggere con molti alfabeti, e nel decifrarlo ogni voce ha un suono diverso. Così è nata questa raccolta, davanti a fotografie che ho riportato accanto al testo o pensando a immagini mentali che fanno parte del mio vissuto: legami passati, affetti lontani, esperienze più recenti. Ma succede anche, ed è successo anche in queste quasipoesie, che mi invento altre vite: amori non vissuti, dolori e gioie solo percepiti attraverso chi mi è passato vicino, in questo fluire inarrestabile del tempo dove tutto è provvisorio.  Quasi tutto, tranne una fotografia, un quadro, una parola scritta.
Ho suddiviso la silloge in tre parti, facendo riferimento alla struttura di un libro e alle fasi della vita cui si ispirano i testi: Incipit 0-21, Corpo 22-50, Epilogo 51 -00.
Per le immagini sono in debito con tre amici fotografi: Nicola Claudio Palermo per la gran parte, e poi  Paola Rizzi e Simona Zanquoghi. Solo la copertina e una rivisitazione di Caravaggio sono mie.

 

Lo trovate, in ebook e in cartaceo, su Amazon.

http://www.amazon.it/Rime-rimandi-Quasipoesie-con-fotografie/dp/1530721547/ref=sr_1_2?s=books&ie=UTF8&qid=1459521254&sr=1-2

Annunci

Informazioni su giuseiannello

Pecco in parole, opere (e omissioni). Tratto sul serio: pittura e scrittura
Questa voce è stata pubblicata in arte, arte contemporanea, Farina del mio sacco, fotografia, Libri, poesia, scrittura e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a “Rime e rimandi”, fermoimmagine di parole

  1. giuse albani ha detto:

    Emozione viva e tangibile. Ho cercato il distacco e l’obiettività ma il cuore ha prevalso. Immedesimarmi nelle parole e nelle immagini è stata un’unica cosa ed ho permesso che la lettura mi scivolasse dentro e facesse il suo lavoro che le immagini mi arrivassero senza nessun filtro. Ed ecco l’alchimia delle risonanze attuarsi. Confesso, scevra da ogni “vergogna”, lacrime di condivisione, confesso “furti” di immagini di vissuto che mio non è ma a cui ho dato la possibilità di esistere dentro di me. Quando una lettura ti permette il sacro incontro con un’altra anima e lo svelarsi di un altro mondo ma che riconosci fatto della tua stessa materia, ha raggiunto il suo scopo di essere stato scritto nonché rivelato.
    Per chi ha voglia di co-emozionarsi fra parole e immagini…..
    Giuse Albani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...