Il ferro non galleggia

SOGNO DI UNA NOTTE D’ESTATE- olio su tela 50 x 70

Le acque negano il varo
non sono il tuo elemento
perché niente di te è mutevole,
rigido te ne stai mentre spargi giudizi
taglienti come lame nella tenera carne.
Non vedi donne, assapori polpa da macello
le vorresti sventrare
lo so, lo sento…
Il tuo sguardo di predator predato
si è perduto in un sogno
hai creduto alle sirene
quando s’è alzato il canto
ma sei legato al palo…
Ulisse, tu stesso l’hai voluto
non era questo il senso?
Resistere, scappare
veloce da quella melodia,
tornare ai vecchi lidi
ai tuoi consunti gesti
alla donna che attende
al focolare spento.
L’acqua sulle mie braci spargi,
la lama ritiri lento
che non sia dato dire
la sua mano è crudele
distrugge sogni e nidi.
Hai trovato il battello, infine,
ma l’acqua ti nega il varo,
l’acciaio non naviga,
il ferro non galleggia.

 

Annunci

Informazioni su giuseiannello

Pecco in parole, opere (e omissioni). Tratto sul serio: pittura e scrittura
Questa voce è stata pubblicata in arte, arte contemporanea, Farina del mio sacco, poesia, quasipoesie, scrittura e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...